Porsche versione T per la 2.0 turbo

Porsche versione T per la 2.0 turbo

I modelli Porsche a motore centrale aggiungono una nuova versione al motore base turbo da 2.000 cc quasi full option. Boxster e Cayman configurate in questo modo puntano ad esaltare il piacere di guida sulle strade extraurbane. Sono modelli da intenditori che strizzano l’occhio al mercato italiano. Stiamo tornando a quando i motori si costruivano di ridotta cilindrata per evitare l’IVA al 38%. Auto sicuramente veloci e prestazionali ma come motore sulla carta abbiamo unità più potenti. La cugina Audi 3 10 cv e la Mercedes che con la A AMG 45 aveva 381 cv. Inoltre, Mercedes sta per presentare la nuova versione che sembra raggiunga i 400 cv. Quello che Porsche perde in cv lo guadagna in design rendendo veramente affascinanti queste auto con una linea armoniosa e sportiva allo stesso tempo.

I modelli

Con la 718 T, Porsche ha trasferito il puristico design della 911 T del 1968 alla sua gamma di vetture sportive a due posti. Il nuovo modello nelle gamme Boxster e Cayman combina il motore turbo a quattro cilindri turbo da 220 kW (300 CV) con un’esperienza di guida Porsche emozionante. Il carattere ad alte prestazioni dei modelli T è enfatizzato da un ampio pacchetto di equipaggiamenti. Comprendono cerchi in lega da 20 pollici, il telaio sportivo PASM abbassato di 20 millimetri – che viene offerto in combinazione con il motore turbocompresso da 2,0 litri per il primo il tempo in questa gamma – il cambio abbreviato, su cui gli ingranaggi sono blasonati in rosso, e il pacchetto Sport Chrono. Queste caratteristiche possono essere sfruttate solo in combinazione con il motore base della 718 T.

Le varianti

La Porsche  versione T offre sia le varianti Boxster che Cayman con cambio a sei rapporti. Si aggiunge il Porsche Torque Vectoring (PTV), incluso il bloccaggio differenziale dell’asse posteriore meccanico. Come optional è disponibile anche la trasmissione a doppia frizione Porsche (PDK). Tradizionalmente, “T” sta per “Touring” nei modelli Porsche ed è sinonimo di piacere di guida nella sua forma più pura. La 718 T sarà più a suo agio su strade di campagna tortuose. Offre un’ottima guida dinamica come il suo obiettivo finale. La due posti accoglie questa filosofia attraverso una gamma ridotta di funzionalità. Tra questi, le portiere nere nei pannelli delle porte e i sedili sportivi con regolazione elettrica a due vie, le sezioni centrali Sport-Tex nere e il logo “718” ricamato sui poggiatesta.

Caratteristiche sportive

Il modulo Porsche Communication Management (PCM) è stato anche sostituito da vano portaoggetti. Tuttavia, gli acquirenti che non desiderano rinunciare al sistema di intrattenimento possono ordinarlo senza alcun costo aggiuntivo. Messi insieme, queste misure compensano il peso aggiuntivo creato dall’installazione del filtro antiparticolato della benzina (GPF). All’interno, il carattere della 718 T è sottolineato da una serie di accenti decisamente sportivi: lussuose imbottiture e rivestimento in pelle: il comodo volante sportivo GT da 360 millimetri con interruttore di modalità offre una presa sicura. Altri loghi “Boxster T” o “Cayman T” adornano i quadranti dello strumento nero.

Design

I rivestimenti decorativi del cruscotto e la console centrale brillano in una finitura nera lucida. I loghi “Boxster T” o “Cayman T” compaiono anche sulle strisce di entrata. L’esterno della Porsche 718 T è caratterizzato dal suo aspetto potente. Con cerchi in lega da 20 pollici verniciati in grigio titanio lucido, abbinati al telaio sportivo PASM con corpo ribassato da 20 millimetri, è semplicemente eccezionale sulla strada. I gusci degli specchi grigi agate e i loghi “718 Boxster T” o “718 Cayman T” sui lati dichiarano la variante. Si può identificare anche dalla parte posteriore, dallo scarico sportivo posizionato centralmente con i doppi terminali di scarico cromati neri . In termini di colori esterni, gli acquirenti possono scegliere tra nero, indiano rosso, giallo Racing e bianco, oltre ai colori metallizzati Carrara White, Deep Black e GT Silver. Porsche versione T offre anche Lava Orange e Miami Blue come colori speciali.

La meccanica

Il motore piatto turbocompresso da 220 kW (300 CV) accelera la Porsche versione T con potenza e vanta fino a 7.500 giri. Una potenza turbo a quattro cilindri da 2,0 litri raggiunge la coppia massima di 380 Nm a 2.150/min e ha un peso a vuoto di 1.350 (PDK: 1.380) chilogrammi. Grazie a un rapporto peso/potenza di 4,5 (4,6) kg/PS, può accelerare da zero a 100 km/h in 5,1 (4,7) secondi. La velocità massima del veicolo è di 275 km/h. Il pacchetto Sport Chrono, incluso di serie per la 718 T, offre le modalità di guida Normal, Sport, Sport Plus e Individual, che possono essere selezionate utilizzando il selettore di modalità sul volante.

Sport e Sport Plus

Attivano le caratteristiche più sportive sia nel sistema di gestione del motore che nell’acceleratore, con la funzione di dualclutch automatica che ti supporta mentre ti sposti durante le marce nella trasmissione manuale. Sport Plus affina ulteriormente la gestione della Porsche versione T, garantendo una configurazione più sportiva di Porsche Active Suspension Management (PASM), Porsche Active Drivetrain Mounts (PADM), posizionamento adattivo del corpo e trasmissione Porsche dualclutch opzionale. In combinazione con PDK, sono disponibili anche la funzione Launch Control e il pulsante Sport Response al centro del selettore di modalità.

La specialità

Una caratteristica speciale di questo modello è il suo innesto dinamico del cambio: il sistema PDM. La Porsche versione T ha sistema  riduce al minimo le vibrazioni nell’area del motore/cambio. Riduce i movimenti che potrebbero influire sulla dinamica di guida a causa della massa totale della trasmissione. Questo combina i vantaggi dei supporti del cambio duro e morbido: il comportamento di guida diventa notevolmente più preciso e stabile durante i cambi di carico e sulle curve veloci. Il comfort di guida non è influenzato da strade sconnesse.

Fausto Bonafaccia – V-Club News

Please follow and like us:
0

Lascia un commento