L’eco-manovra proposta dal governo

L’eco-manovra

L’eco-manovra proposta dal governo si inserisce nel contesto dell’ecosostenibilità. In seguito al caso Di Maio (padre) i vertici governativi hanno continuato a lavorare sulla manovra. Il tema climatico è all’ordine del giorno per il Movimento 5 Stelle che già qualche anno fa si era battuto per il referendum sull’acqua e sull’energia nucleare.

Il chiarimento

In questi ultimi giorni, la comunicazione (in particolare sul web) ha molto insistito sul tema e sulla proposta grillina. Tuttavia, Di Maio è stato chiaro e lo ha spiegato in un recente post facebook pubblicato in data 11 dicembre 2018:

“Questo pomeriggio ho incontrato una trentina tra associazioni di categoria e marchi automobilistici. Ho nuovamente spiegato loro che ovviamente non ci sarà alcuna nuova tassa da pagare sulle macchine delle famiglie italiane e che il termine “ecotassa” è totalmente inventato. Si tratta casomai di un ecobonus, di cui si sono anzi detti entusiasti. Non possiamo più nasconderci dietro a un dito, che ci sia un problema climatico è sotto gli occhi di tutti e dobbiamo velocemente muoverci verso sistemi di trasporto sempre più ecosostenibili. Per questo vogliamo aiutare chi decide di investire sul futuro del nostro pianeta. Sappiamo che le auto elettriche hanno un prezzo elevato e proprio per questo abbiamo deciso di fornire un finanziamento fino a 6 mila euro per chi decide di acquistarne una. Si tratta solo di un piccolo passo, ma pur sempre il primo verso una maggiore tutela dell’ambiente”.

Un primo passo

Sembra tutto chiarito. Gli italiani non dovranno pagare una nuova tassa sull’auto per essere incentivati ad acquistare un’auto elettrica. Tuttavia, le modalità di accesso all’ecobonus sono ancora in via di definizione. Il tema rimane caldo, così come il nostro pianeta che ha bisogno di essere salvaguardato sempre di più. Ne sono testimonianza i recenti cataclismi accaduti in numerose parti del mondo. Stupisce che finalmente qualcosa si stia muovendo. Alberto Manzi diceva “non è mai troppo tardi”.

 

Manuele Ambrosini – V-Club News

Lascia un commento